Camino a bioetanolo, per riscaldare e arredare

camino-a-bioetanolo

Il camino a bioetanolo si sta diffondendo in Italia, un successo dettato da molti fattori positivi…vediamoli insieme!

camino-a-bioetanoloUn successo dovuto alla grande varietà dei modelli disponibili in commercio (alcuni dei quali anche piuttosto economici) e alla semplicità di installazione.

Il camino a bioetanolo è infatti la soluzione perfetta per chi abita in un condominio e non possiede né la canna fumaria, né il permesso per realizzarla.

Il bioetanolo è un combustibile completamente biologico derivante dalla lavorazione di particolari elementi ricchi di glucosio; quando brucia non rilascia nell’aria fumi dannosi per le persone.

Con la combustione viene creato invece vapore acqueo, che come tutti sappiamo, è del tutto innocuo.

I camini di questo tipo non producono cenere e scintille, non hanno bisogno di tubi di scarico e non serve nessun lavoro di muratura.

Alcuni modelli possono essere incassati in una parete, altri addirittura appesi al muro come fossero quadri.camino-a-bioetanolo

La combustione quasi completa e garantisce un effetto fiamma molto veritiero ed omogeneo.

La legna abbinabile al camino a bioetanolo può essere posizionata attorno alla fiamma con il solo scopo estetico.

Il camino a bioetanolo è la soluzione ideale per chi desidera ricreare nella propria casa le atmosfere tipiche di un tradizionale caminetto ma non ha la possibilità di installare una canna fumaria.

Il bioetanolo è un combustibile ecologico, di conseguenza consente anche di rispettare l’ambiente.

Occorre precisare che difficilmente i camini a bioetanolo riescono a riscaldare un intero appartamento; in un singolo locale, anche di medie dimensioni, questo tipo di caminetto può invece risultare sufficiente.

Quindi averlo in soggiorno vi servirà a scaldare la stanza nelle stagioni più fredde!

camino-a-bioetanoloL’assenza di canna fumaria non è da sottovalutare anche per quanto riguarda il rendimento, in quanto il calore dalla combustione è disponibile al 100 per 100.

Utile anche la presenza di una pompa per il travaso del carburante o in alternativa il caro vecchio imbuto (in quanto il combustibile viene venduto in grosse taniche di difficile movimentazione).

Allora che cosa aspetti! Hai già in mente che tipo di camino a bioetanolo preferisci?

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *